Codice di Condotta di cui alla delibera n. 42/13/CIR in merito all’utilizzo di Alias alfanumerici

Definizioni

Soggetto Comunicatore: è il soggetto che intende inviare SMS contenenti comunicazioni informative o pubblicitarie.

Destinatari: sono i soggetti che ricevono gli SMS contenenti comunicazioni informative o pubblicitarie dai Soggetti Comunicatori.

Beevoip: fornitore di servizi di messaggistica aziendale che permettono di inviare SMS in modo singolo e/o massivo a diversi Destinatari.

AGCom: Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Mittente: breve stringa di caratteri trasmessa insieme al testo del messaggio SMS o MMS che permette al Destinatario di identificare il Soggetto Comunicatore.

CLI (Calling Line Identification): breve stringa di caratteri numerici (massimo 14 caratteri) trasmessi nel campo Mittente che identificano la linea da cui è stata originata la comunicazione (Raccomandazione UIT-T E.164 e Piano Nazionale di Numerazione Del. 52/12/CIR e s.m.i.).

Alias: breve stringa di caratteri alfanumerici (massimo 11 caratteri) trasmessi nel campo Mittente al posto del CLI che identificano il Soggetto Comunicatore.


Premesse

I servizi di messaggistica aziendale permettono ai Soggetti Comunicatori di configurare il Mittente degli SMS inviati con un Alias al posto del CLI. Il presente Codice di Condotta tratta esclusivamente i servizi di messaggistica aziendale con utilizzo dell’Alias.

In ottemperanza alla delibera AGCom 42/13/CIR “Norme per la sperimentazione di indicatori alfanumerici per l’identificazione del soggetto chiamante negli SMS/MMS impiegati per servizi di messaggistica aziendale” che ha l’obiettivo di disciplinare l’utilizzo degli Alias nei servizi di messaggistica aziendale, “Beevoip” ha redatto il presente Codice di Condotta a cui si attiene, richiedendone il pieno rispetto a tutti gli utenti dei propri servizi.


Criteri di Costituzione degli Alias

L’utilizzo degli Alias è consentito agli Utenti che abbiano sottoscritto un’offerta di messaggistica aziendale con Noverca e che hanno ottenuto in uso una o più numerazioni E.164 del Piano di Numerazione Nazionale da associare agli Alias nel rispetto dell’art.3, comma 2, della Delibera.

Il Soggetto Comunicatore deve far pervenire a “Beevoip” tutte le informazioni necessarie per comunicare all’AGCom l’intenzione di utilizzare un certo Alias. Tali informazioni dovranno essere trasmesse per tempo, in modo che “Beevoip” possa trasmetterle all’AGCom entro 24 ore dall’utilizzo dell’Alias scelto. Le informazioni necessarie dovranno essere:

  • denominazione del Soggetto Comunicatore, indirizzo, partita IVA/codice
  • fiscale
  • Alias
  • il numero E.164 associato
  • la denominazione del soggetto a cui è dato in uso
  • il relativo Codice Fiscale
  • la partita IVA
  • le modalità per contattare tale soggetto e in particolare: indirizzo, numero
  • telefonico, fax, e-mail, PEC, indirizzo del sito web, qualora esistente
  • data in cui è dato in uso alla clientela;
  • data di cessazione, quando non più in uso.

L’Alias non può essere composto esclusivamente da caratteri numerici e non può essere costituito da più di 11 caratteri.

Utilizzo di Alias generici

La delibera AGCom vieta l’utilizzo di Alias già utilizzati da altri Soggetti Comunicatori o di Alias che non differiscano in maniera significativa da tali Alias già utilizzati. In deroga a tale divieto è possibile utilizzare Alias “generici” purché il Soggetto Comunicatore inserisca nel testo dei messaggi indicazioni inerenti la propria denominazione sociale o il proprio marchio legittimo in modo da risultare riconoscibili dai destinatari.


Utilizzo di Alias di enti o istituzioni pubbliche

Secondo la normativa, gli Alias che richiamano in qualsiasi modo enti ed istituzioni pubbliche (al solo fine di esempio non esaustivo: Polizia, Carabinieri, Ministero…) sono riservati esclusivamente ai medesimi enti o istituzioni e non possono essere utilizzati da altri soggetti.


Rispetto della normativa sui marchi

La richiesta di utilizzo degli Alias deve rispettare la normativa vigente in tema di marchi. “Beevoip” si impegna alla massima diligenza nel verificare che solo i soggetti titolari di diritti su determinati marchi possano utilizzare Alias che richiamino tali marchi. Nel caso in cui “Beevoip” dovesse appurare che alcuni soggetti abbiano utilizzato in modo illegittimo alcuni Alias, “Beevoip” si attiverà per inibire l’utilizzo di tali Alias a tali soggetti.



Interrogazione del database

I Destinatari di SMS contenenti informazioni fuorvianti o ingannevoli o spam possono contattare il proprio operatore telefonico e chiedere informazioni sul Soggetto Comunicatore.


Informazioni alle autorità competenti

In caso di richiesta da parte delle autorità competenti (al solo fine di esempio non esaustivo: Magistratura, Carabinieri, Polizia Postale…) “Beevoip” fornirà tutte le informazioni in suo possesso inerenti il Soggetto Comunicatore implicato e gli SMS inviati dallo stesso.